“La mia educazione è il frutto di due culture diverse, che da tutta la vita cerco di conciliare, come madre e come donna, come artista e come designer. Lo testimonia il mio percorso che, partendo dalle tecniche decorative tradizionali si è gradualmente spostato verso una ricerca sempre più approfondita sui materiali, sperimentando accostamenti audaci e azzardati tra elementi in apparenza incompatibili, proprio come i miei genitori. A volte, attraverso misteriose reazioni alchemiche, i materiali danno vita a sorprendenti risultati di armonia estetica e concettuale. Visioni opposte ma indispensabili l’una all’altro, come il risultato delle mie sperimentazioni sui materiali”.

METALLO RICAMATO... il piacere
METALLO RICAMATO... il piacere
METALLO RICAMATO... il piacere
Il fatto di essere anche un’artista, porta Barbara Abaterusso a un accostamento azzardato che chiunque altro avrebbe difficilmente potuto fare. L’artista, pensa a un materiale rigido e freddo come il metallo e al suo opposto soffice e caldo: la lana. Il femminile in questo caso compie una danza e con il suo calore avvolge il ferro che accoglie questo gesto di amore lasciando che il ricamo lo ricopra.
BRONZO... della vita e del ricordo
BRONZO... della vita e del ricordo
BRONZO... della vita e del ricordo
La fusione in bronzo è una tecnica antichissima ed è essa stessa una metamorfosi, una trasformazione. Ad altissima temperatura le diverse proprietà di tre metalli vengono fuse, creando una lega più forte e pregiata. Questo metallo allo stato liquido viene versato in finissimi stampi all’interno dei quali è custodita la matrice originale che sciogliendosi lascerà la sua impronta al metallo che lentamente, raffreddandosi, si solidificherà.
LEGNO LACCATO... della saggezza
LEGNO LACCATO... della saggezza
LEGNO LACCATO... della saggezza
Un animo femminile sottile e delicato, simboleggiato dai pizzi antichi, viene ricoperto dai simboli maschili dell’oro e dell’argento in un abbraccio eterno. Questa invenzione porta il legno ad acquisire le qualità del tessuto e viceversa il tessuto ad acquisire quelle del legno. I due elementi potenziano le loro possibilità e i loro modi di essere percepiti.
METALLIZZAZIONE... l'audacia
METALLIZZAZIONE... l'audacia
METALLIZZAZIONE... l'audacia
Il pizzo ed il ricamo, metafore di un’espressione tipicamente femminile, con questa tecnica vengono dolcemente accarezzati dal metallo, simbolo della forza maschile. Quest’ultima, attraverso il delicato soffio del materiale fuso a 1500 gradi, rende più forte la prima che ne viene completamente rivestita.
RUGGINE... la conoscenza
RUGGINE... la conoscenza
RUGGINE... la conoscenza
Il ferro deteriorandosi forma la ruggine, che a sua volta compie un’azione aggressiva di corrosione sul ferro. Due elementi in contrasto, ma per questo in grado di produrre risultati eccelsi. I ferri vengono protetti con una pellicola laddove non devono essere corrosi e attraverso un complesso procedimento, il disegno del ricamo viene lasciato senza protezione.
INCISIONE... la volontà
INCISIONE... la volontà
INCISIONE... la volontà
Lasciare un segno nella materia, una traccia di sé nell'esistenza. Un bisogno ancestrale dell'uomo che da sempre cerca conferme e riferimenti. Una sostanza spessa ricopre il metallo e lo rende impenetrabile, mentre i segni tracciati dall'artista restano scoperti perché gli acidi possano corroderli e scavarli. Immersioni continue e di breve durata incidono sempre più profondamente i segni tracciati fino ad ottenere il risultato desiderato.